L'Assicurazione Viaggio di cui ti puoi fidare

Leggi le recensioni dei clienti

Medio Oriente. L’affascinante e teocratico Iran. Una meta non per tutti, che ha bisogno di turisti rispettosi e disposti a seguire le regole della cultura locale.

Questa meta ha molto da regalarvi: seducenti moschee, silenziosi mausolei, resti di antiche città, attività per lo sport ed il tempo libero che possono essere svolte a prezzi accessibili.

Assicurazione Sanitaria per un viaggio in Iran

Cose da sapere prima di fare i bagagli

Visto

La richiesta del visto deve essere fatta presso un’agenzia turistica che contatterà un’altra corrispondente in Iran per l’autorizzazione. Dopo aver ricevuto il numero di autorizzazione dovrete recarvi presso il consolato a Roma o a Milano e portare i seguenti documenti:

  • Passaporto con una validità residua di sei mesi e con tre pagine consecutive libere;
  • due fototessere di 3×4 cm su sfondo bianco;
  • il modulo del visto debitamente compilato;
  • la lettera dell’Agenzia turistica;
  • il biglietto di ritorno non oltre i 14 giorni dall’arrivo;
  • la copia dell’assicurazione sanitaria viaggio accettata dal consolato(come le polizze Viaggi Sicuri).

Il visto ha un costo di circa 60 euro ed è valido per massimo 15 giorni consecutivi.

Valuta

In Iran purtroppo non sono validi i nostri bancomat e le nostre carte di credito (nemmeno i travellers-cheques). E’ dunque assolutamente necessario procurarsi prima della partenza i contanti sufficienti per coprire tutte le spese del soggiorno.

Norme di comportamento islamiche

Sia gli uomini che le donne devono avere un comportamento rispettoso e dignitoso, indossando pantaloni lunghi (coprendo anche le caviglie) e maglie a maniche lunghe. Inoltre la donna deve indossare un foulard che copra il capo e le spalle, nascondendo così i capelli, e non deve avere un trucco vistoso. È molto importante che gli abiti non siano aderenti e che non fascino la figura (potreste utilizzare ad esempio un impermeabile lungo).
In alcuni luoghi di culto sarà necessario togliersi le scarpe ed indossare il chador (fornito in loco), portatevi dietro dunque un paio di calzini puliti.
Durante il Ramadan è vietato mangiare, bere e fumare durante le ore diurne in pubblico.
È buona norma chiedere sempre il permesso di fotografare uomini e donne (è vietato invece fotografare i luoghi di culto) e ricordate che un uomo non può rivolgersi ad una donna iraniana ma farlo attraverso l’accompagnatore maschio.
È vietato bere alcolici, detenere materiale contrario al pudore (anche semplici riviste occidentali), e qualsiasi forma di gioco d’azzardo (anche le carte da gioco).

Iran: partite sereni con Viaggi Sicuri

La situazione sanitaria in Iran necessita di un occhio di riguardo: le strutture pubbliche sono di basso livello per cui, se doveste avere bisogno, recatevi subito in una struttura privata con attrezzature tecniche moderne e medicinali di qualità. Se assumete dei farmaci con regolarità, fate in modo di portarli con voi perché potrebbe essere molto difficile trovarli nelle farmacie iraniane.

Per un soggiorno senza preoccupazioni, vi consigliamo di stipulare un’assicurazione viaggio con Viaggi Sicuri, che vi assisterà in caso di necessità e vi offrirà tutto il supporto che meritate.

Viaggi Sicuri: l’assicurazione di cui vi potete fidare.